martedì 27 gennaio 2015

My home: la camera dei bimbi #1

Già da un po' di tempo avevo in mente di farvi vedere qui sul blog un po' di casa mia e del mondo in cui vivo. Sono sempre curiosa di scoprire le case delle persone che seguo, così mi sono detta... perché no?
Da dove iniziare se non dalla camera dei bimbi? Qualche foto l'avrete già vista su Instagram, è la stanza di casa che amo di più! Un anno fa sono riuscita a convincere il marito e la principessa monella, regina indiscussa della sua camera prima dell'arrivo del fratellino, così abbiamo spostato i mobili e ridipinto le pareti di grigio chiaro, erano molto molto rosa e con l'arrivo del paffuto c'era assolutamente bisogno di un cambiamento.


Oggi vi mostro il lato di Tommaso, in questi giorni abbiamo tolto il lettino dove non entrava più e siamo passati al letto "da grandi", anche se a due anni e mezzo grandi non si è poi tanto!
Lui sembra essere felicissimo, continua a riempirlo di pupazzi e va a dormire sepolto tra i suoi amichetti: il topo inseparabile amico del cuore, l'orso, l'elefante, coniglietti e dinosauri, la sua filosofia di vita sembra essere più siamo meglio è.

Amo questa camera anche perché è piena di libri (conoscete la mia passione per i libri dei piccoli), di giochi di legno, di pupazzi di stoffa, illustrazioni, nuvolette e pois, insomma piena di allegria e colore. Mi piace anche aggiungere qualche tocco handmade e ho decorato la libreria con stelle di carta origami fatte da me che pendono sopra il letto.


In questo anno la camera si è riempita poco per volta di particolari: la lampada vintage presa su Etsy con cui leggere le favole prima di andare a dormire, cartoline, stampe e quadretti alle pareti, qualche vecchio giocattolo di quando ero piccola tirato fuori dalla cantina dei nonni, regali di amiche lontane e vicine.
Mi piace vedere come cambia e si evolve col tempo, i bimbi crescono troppo in fretta e prima di perdere il controllo ho deciso di scattare qualche foto! :D


La prossima volta vi mostro il lato della principessa ;)


giovedì 22 gennaio 2015

Buste a fiori e sorrisi

Lo so, è ancora inverno, ma in questi giorni non riesco a fare a meno di fiori, colori caldi e motivi romantici.
Ho tirato fuori altre carte e ho deciso di realizzare alcune buste per dei biglietti che volevo spedire o allegare a pacchetti regalo.
L'estate scorsa avevo acquistato la Envelope Punch Board (vi ricordate?) e sviluppato una dipendenza da buste handmade, così ieri mi sono messa all'opera e... una busta tira l'altra!



Volevo scrivere un biglietto con una frase carina, cercando su Pinterest tra le tante citazioni che ho trovato questa mi è piaciuta tantissimo.



Semplice, diretta, dolce: perfetta sia per un biglietto d'amore (San Valentino è vicino!) sia da dedicare ad una amica. Perché spesso sono proprio le amiche che ci tirano fuori i sorrisi più grandi.

Vi auguro un buon fine settimana, io domani mattina parto all'alba per due giorni sicuramente pieni di sorrisi e amicizia ;D

lunedì 19 gennaio 2015

Diy: tags geometriche ma romantiche

Oggi vi propongo un tutorial, nato un po' per caso, per realizzare delle tags geometriche, ma con un animo romantico e floreale.
In questo weekend ho continuato a riordinare il mio angolo studio e a buttare un po' di cose, ma quando ho preso in mano l'agenda di Frankie Magazine del 2014, anche se ormai non mi serve più, non sono proprio riuscita a buttarla.
Cosa farne? Ho ritagliato i bellissimi pattern che mese per mese scandiscono l'anno e ho deciso di usarli per creare delle tags.
Sono sicura che anche voi avete un cassetto o una scatola pieni di ritagli di carte colorate messi via pensando "prima o poi qualcosa ci farò..."!


  1. Vi serviranno: un foglio A4 un po' pesante (200 gr.), ritagli di carte colorate e fantasia, forbici o taglierino, colla stick, spago, perforatrice.
  2. Stampate l'allegato che ho preparato per voi QUI, e ritagliate le tags di varie forme geometriche (per il cerchio, confesso, ho usato una fustella!).
  3. Mettete la colla sul retro di un ritaglio di carta fantasia e incollatelo sulle tags lasciando uno spazio bianco come più vi piace, giratele e una volta asciutta la colla rifilatele seguendo la forma già tagliata.
  4. Fate un buchino con la perforatrice e infilate lo spago: le vostre tags sono pronte!

Io le conservo in una scatolina di latta, sempre pronte se devo impacchettare un regalo all'ultimo momento...


giovedì 15 gennaio 2015

I libri dei piccoli #14

Oggi riprende la rubrica I LIBRI DEI PICCOLI! A dicembre non ero riuscita a scrivere il post per il nostro appuntamento mensile, ma per fortuna vi ha tenuto compagnia Silvia con i suoi preziosi consigli. In queste vacanze natalizie, tra i tanti regali e i miei acquisti compulsivi in libreria, sono entrati in casa nostra un numero considerevole di libri per bambini, quindi non ho che l'imbarazzo della scelta!

Il libro di oggi inizia così: "C'era una volta una storia, la storia abitava in un libro".



Di cosa parla? Di un bambino che non sa leggere ma guarda le figure e scopre un mondo tra le pagine di un libro; della meraviglia che nasce quando si ascolta raccontare una storia, e dell'urgenza di raccontarla a propria volta, di condividerla con chi amiamo, come il bambino che, con il suo orso sulle ginocchia, "pensò che non poteva tenerlo all'oscuro di una storia tanto straordinaria".




Così la mamma legge la storia al bambino; appena lei esce dalla stanza dopo il bacio della buonanotte, lui la legge al suo orso, con cui condivide il letto e la colazione; l'orso, non appena il bimbo si addormenta, la legge al trenino, il trenino alla palla, e così via, giocattolo dopo giocattolo, per tutta la notte.


La storia del libro incanta tutti, cresce ad ogni racconto portandoci in posti straordinari e facendoci incontrare strani personaggi, fino a ritornare, con il primo raggio si sole, accanto al letto del bambino che si è appena svegliato.


Questo libro mi ha stregata prima di tutto per i bellissimi e magici disegni di Camilla Engman, e poi per il messaggio che ci lascia quando si arriva alla fine: dentro un libro si trovano meraviglie tutte da scoprire. Il motivo per cui amo tanto leggere ai miei bimbi e sono felice che loro mi chiedano sempre nuove storie.  :)
Buona lettura!

lunedì 12 gennaio 2015

Una piccola scatola origami

Ormai da un po' di tempo sono sempre più affascinata dagli origami, quello che si può creare con un foglio di carta quadrato a volte è incredibile. Mi piace passare il tempo a piegare la carta, a provare e riprovare le cose che non riescono subito, a scambiare idee e scoperte con le amiche, a spiegare i passaggi ad Arianna che mi guarda come se facessi una magia.
Per ora ho realizzato cose non troppo complicate: stelle, fiocchi, foglie, fiori, cuori. Semplici ma sempre di grande effetto, grazie anche alle bellissime fantasie delle carte che si trovano in giro, e io sono una collezionista compulsiva di carte!

Già nel 2013 vi avevo mostrato come realizzare una piccola scatola con coperchio (ecco il post), ma questa di oggi si chiude in un modo davvero particolare, incastrando i lembi come un fiore.
Non ve ne siete innamorati anche voi? Io ne ho fatte a decine, non ho potuto resistere!! :D Se volete provare, vi lascio il link del video tutorial che ho usato.

Cosa nascondere all'interno? Un pensiero, un biscotto, una bustina di una tisana particolare, tante caramelle, una piccola sorpresa. Qualunque cosa sia, la scatolina da sola è già un piccolo dono!




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...